BrandMemo Innova et Bella su Facebook Innova et Bella su Twitter

Home >> Top Brands in Bocconi 2014
i-b_linea_img

TOP BRANDS IN BOCCONI 2014


Sintesi della ricerca


Quali sono le preferenze di brand della futura classe dirigente europea? La ricerca “Top Brands in Bocconi 2014” condotta da Innova et Bella, società di consulenza strategica, ha esplorato gli orientamenti degli studenti bocconiani chiedendosi quali fossero i loro brand preferiti.

Perchè amiamo un brand? Nell’epoca dei Big Data possiamo finalmente cominciare a studiare e misurare i misteriosi legami che uniscono gli uomini ai loro brand preferiti. La platea degli studenti della più famosa università di economia italiana, la Bocconi, costituisce un perfetto campione per una ricerca dedicata.

Gli studenti registrandosi su BrandMemo.com (o scaricando l’App BrandMemo da App Store) possono esprimere le loro preferenze su oltre 400 mercati considerando oltre 5.000 brand. Per la ricerca “Top Brands in Bocconi 2014” sono state rilevati al 21 maggio 2014 i brand preferiti da un campione degli studenti della Bocconi sui mercati della pasta, cocktail, champagne, pret-a-porter, orologeria di lusso, automobili, città, dentrifici, social network, università (mba), banche online, filantropia.

Su BrandMemo è possibile ordinare in ordine di preferenza fino a dieci brand. Gli studenti della Bocconi partecipanti all’indagine hanno così potuto elencare non solo il proprio brand preferito, ma anche eventuali seconde e terze scelte. Sommando le preferenze espresse dai partecipanti all’indagine per ciascun brand in ciascun mercato è stato possibile comporre le classifiche dei brand preferiti.

I risultati? Ecco i brand vincitori 2014, mercato per mercato.

Barilla, Pasta
Dom Pérignon, Champagne
Mojito, Cocktail
Giorgio Armani, Pret-à-Porter
Rolex, Orologi di lusso
Audi, Automobili
New York, Città
Colgate, Dentifrici
Facebook, Social Network
Harvard, Università Corsi Mba
Ing Direct, Banche on-line
Bill & Melinda Gates, Filantropi

La quantità di dati rilevata da BrandMemo consente in realtà un’osservazione profonda e articolata delle preferenze espresse dagli studenti della Bocconi a favore di ciascun brand in ogni mercato.

Rapportando il punteggio raggiunto dai vari brand a quello raggiunto dal più votato è possibile ottenere in ogni mercato una radiografia completa delle distanze che separano ogni brand da quello preferito.

Di seguito le classifiche rilevate per i primi dieci brand di ogni mercato.

  • Pasta - 1.Barilla pt.1000, 2.De Cecco pt.705, 3.Garofalo pt.463, 4.Buitoni pt.250, 5.Cocco pt.164, 6.Felicetti pt.159, 7.Agnesi pt.151, 8.Voiello pt.141, 9.Da Vinci pt.102, 10.Martelli pt.101.
  • Cocktail - 1.Mojito pt.1000, 2.Long Island pt.595, 3.Spritz pt.546, 4.Gin Tonic pt.383, 5.Caipirinha pt.368, 6.Daiquiri pt.357, 7.Cosmopolitan pt.334, 8.Piña Colada pt.312, 9.Bellini pt.286, 10.Cuba Libre pt.259.
  • Champagne - 1.Dom Pérignon pt.1000, 2.Moët & Chandon pt.904, 3.Cristal pt.636, 4.Veuve Clicquot pt.544, 5.Krug pt.488, 6.Mumm pt.315, 7.Armand de Brignac pt.230, 8.Laurent Perrier pt.206, 9.Bollinger pt.158, 10.Lindauer pt.148.
  • Pret-à-Porter - 1.Giorgio Armani pt.1000, 2.Calvin Klein pt.832, 3.Prada pt.784, 4.Ralph Lauren pt.741, 5.Marc Jacobs pt.696, 6.Burberry pt.588, 7.Stella McCartney pt.505, 8.Céline pt.490, 9.Hugo Boss pt.371, 10.Michael Kors pt.322.
  • Orologi di lusso - 1.Rolex pt.1000, 2.Cartier pt.939, 3.Omega pt.502, 4.Patek Philippe pt.433, 5.Baume &Mercier pt.230, 6.Tag Heuer pt.192, 7.Iwc pt.192, 8.Jaeger-LeCoultre pt.165, 9.Vacheron Constantin pt.153, 10.Breitling pt.151.
  • Automobili - 1.Audi pt.1000, 2.Bmw pt.620, 3.Mercedes-Benz pt.615, 4.Ferrari pt.583, 5.Porsche pt.474, 6.Volkswagen pt.218, 7.Fiat pt.213, 8.Rolls-Royce pt.197, 9.Lexus pt.115, 10.Alfa Romeo pt.96.
  • Città - 1.New York, US pt.1000, 2.Rome, IT pt.887, 3.Barcelona, ES pt.613, 4.London, GB pt.586, 5.Paris, FR pt.516, 6.Milan, IT pt.444, 7.Berlin, DE pt.357, 8.Rio de Janeiro, BR pt.305, 9.Florence, IT pt.286, 10.Los Angeles, US pt.217.
  • Dentifrici - 1.Colgate pt.1000, 2.Oral-B pt.719, 3.Sensodyne pt.486, 4.Mentadent pt.461, 5.Elmex pt.346, 6.Aquafresh pt.331, 7.Listerine pt.324, 8.Az pt.236, 9.Crest pt.220, 10.Antica Erboristeria pt.185.
  • Social Network - 1.Facebook pt.1000, 2.Youtube pt.564, 3.Instagram pt.522, 4.Twitter pt.248, 5.Pinterest pt.202, 6.Google+ pt.178, 7.Tumblr pt.144, 8.Flickr pt.97, 9.Foursquare pt.79,10.Vimeo pt.51.
  • Università (Mba) - 1.Harvard, Boston pt.1000, 2.London Business School, London pt.420, 3.Sda Bocconi, Milan pt.400, 4.Columbia Business School, New York pt.310, 5.Stanford Graduate School of Business, Standford pt.290, 6.Hec, Paris pt.241, 7.Wharton, Philadelphia pt.209, 8.Esade, Barcelona pt.192, 9.Booth, Chicago pt.95, 10.Haas School of Business, Berkeley pt.76.
  • Banche online – 1.Ing Direct pt.1000, 2.Barclays pt.714, 3.Hsbc pt.503, 4.CheBanca! pt.421, 5.Citi pt.393, 6.Hello Bank pt.233, 7.Bank of Internet pt.130, 8.Capital One pt.129, 9.Standard Chartered pt.115, 10.ActivoBank pt.114.
  • Filantropi - 1.Bill & Melinda Gates pt.1000, 2.Warren Buffett pt.675, 3.Michael Bloomberg pt.330, 4.Mark Zuckerberg pt.282, 5.Azim Premji pt.212, 6.Paul Allen pt.150, 7.Michael & Susan Dell pt.125, 8.Sergey Brin and Anne Wojcicki pt.117, 9.Carlos Slim pt.112, 10.Larry Ellison pt.102.

L’insieme dei big data raccolti da BrandMemo consente di delineare nel campione osservato degli studenti della Bocconi un insieme di preferenze “forti” e di “seconde scelte” variamente distribuite.

Il quadro che emerge dalla Ricerca è estremamente definito. Ogni singolo studente risulta infatti caratterizzato da un proprio vettore di preferenze, brand per brand, mercato per mercato, che ne costituisce un’identità unica (BrandMemo Dna).

Unendo i diversi profili individuali è possibile considerare il vettore delle preferenze di una classe, in questo caso la classe degli studenti bocconiani 2014, a sua volta caratterizzato da un profilo collettivo unico.

In estrema sintesi, con i limiti propri di un’indagine condotta sul campo e con i rischi di stereotipizzazione della riduzione ai valori medi, è possibile tracciare un’ipotesi estremamente precisa sulle preferenze aspirazionali ed esperienziali del profilo Bocconiano “medio”.

Vestito Armani, con un Rolex al polso, alla guida di un’Audi o di un altra berlina tedesca, unisce i gusti elettivi dello Champagne Dom Perignon con quelli più democratici della pasta Barilla, apprezza un mojito nell’happy hour, utilizza una gran mole di social network, gestisce i propri soldi con Ing Direct, la banca arancio, aspira ad un classico perfezionamento all’Harvard Business School e ammira Bill Gates e Warren Buffet anche per le loro virtù filantropiche.

Se quindi emerge chiaro e evidente l’interesse dei brand vincitori a coltivarsi e coccolarsi sin dai banchi dell’università la futura classe dirigente europea, cosa attendersi da tutti gli altri brand?

Un’aspra competizione. In testa o in fondo alla classifica tutti i manager che gestiscono le imprese secondo logiche di mercato sanno che è sulle preferenze di brand che si giocano molto dello loro carriere aziendali. Nessun si arrenderà.

Giugno 2014

Contatti
Innova et Bella
Via Fatebenefratelli 5
20121 Milano
E-mail: info@i-b.com
Telefono: + 39 02 624 88 511







 

© 2017 - I&B - Privacy